Il Porto di Marina di Pisa

Il Porto di Bocca d'Arno sorge alla foce del fiume, su un'area di 200 mila metri quadrati dove, assieme ai servizi inerenti alla nautica, verranno realizzati un albergo, un'area commerciale e una zona residenziale.

Il Progetto del Porto turistico di Marina di Pisa

Il progetto del porto turistico di Marina di Pisa prevede la realizzazione di una infrastruttura portuale per circa 475 posti barca, e la costruzione di infrastrutture residenziali, ricettive e commerciali su un'area di circa 55.000 metri quadrati.

La permeabilità dell'area è garantita dalla realizzazione di percorsi e spazi pedonali e ciclabili che consentono il libero accesso alle banchine, agli spazi verdi, alle passeggiate sopraelevate lungo i moli, alle piazze interne e all'antico sedime di via Maiorca.
L'adeguatezza delle infrastrutture è garantita dalla realizzazione degli standard nautici di legge e degli standard urbanistici in termini di verde e parcheggi pubblici.
Si prevede inoltre di realizzare una nuova viabilità di accesso tale da assicurare lo smistamento del traffico veicolare in entrata e in uscita, al fine di rendere il traffico maggiormente fruibile.
La Grande maggioranza dei parcheggi saranno ricavati, secondo il progetto, in strutture interrate o nascoste alla vista, come nel caso dei posti auto al di sotto della passeggiata lungo il molo nord.
La progettazione architettonica è stata affidate ad un gruppo di professionisti di fama internazionale costituito dallo studio Isola Architetti e dallo studio Capolei Cavalli Associati per le opere a terra e dalla Modimar srl per le opere portuali.
Per la risoluzione del progetto verranno utilizati esclusivamente materiali di alta qualità:le coperture saranno alternativamente in laterizio o rame preossidato o lamiera preverniciata; i materiali di facciata in laterizio, intonaco dipinto con colori chiari, in materiale lapideo o pietra artificiale. I percorsi pedonali e i parcheggi a raso saranno pavimentati con materiali permeabili, in prato armato o in masselli autobloccanti. Particolare rilievo è stato dato alla progettazione degli spazi pubblici e privati con la realizzazione di uno specifico studio del verde.

Per quanto riguarda le attività commerciali e di servizio saranno concentrate prevalentemente lungo via Maiorca e la banchina che corre alle spalle di via Barbolani, mentre l'albergo sorgerà all'interno di un'isola esagonale collegata a terra tramite un molo transitabile.
All'interno dell'area sono presenti tre edifici storici che saranno mantenuti e nei quali si potranno insediare attività di servizio, commerciali o anche residenziali, tra cui la ex Dogana, che ospiterà la Porta del Parco di San Rossore.

Contatti

Tel. 050 36142 - Fax 050 310621
E-mail: info@ascompisa.it
Sito: www.portodipisa.it